Nuove valvole itb motortech

Continuano gli upgrade sugli impianti a biogas: stiamo installando le nuove valvole a farfalla ITB della Motortech (immagine a dx) su motori MAN a 12 cilindri: gli E2842 LE322. Queste valvole, estremamente compatte, sono azionate dallo stepper motor passo-passo comandato dalla centralina SC100 per il controllo dei giri  motore, centralina di ultima generazione interamente digitale. 

Questo sistema consente una regolazione molto precisa della potenza e dei giri sia in fase di avviamento che in fase di sincronizzazione alla rete, con tempi di risposta molto bassi.  In questa occasione, si è aggiornato il sistema di comunicazione tra le varie centraline, collegando in CAN-bus anche la MIC4, la SC100 e i due vari step con il controller principale, per avere il totale controllo del sistema, sia dal pannello operatore che dal controllo remoto.

Florian Virchow in visita presso la nostra sede

Florian Virchow, fondatore ed amministratore delegato della Motortech, è venuto ad incontrarci presso la nostra sede.

Durante la visita, sono stati affrontati diversi argomenti, anche in riferimento alle collaborazioni future e ai progetti da sviluppare in Eurodiesel Energy.

Inoltre, Virchow si è detto soddisfatto del nostro modus operandi e dei risultati ottenuti dal nostro staff durante il primo anno da Service Partner Motortech.

Nella foto un momento dell'incontro. Da sx Nicola Arduini (titolare Eurodiesel Energy), Florian Virchow, Fabio Masi (proprietario di MCS, importatore ufficiale Motortech per l'Italia) e Paolo Zaffani (responsabile tecnico di Eurodiesel Energy).

ECOMONDO - KEYENERGY : EURODIESEL ENERGY PRESENTE

Da martedì 8 a venerdì 11 novembre nell'area della fiera di Rimini si è tenuta la ventesima edizione di Ecomondo, evento importante per tutti gli operatori della green economy.

Eurodiesel Energy ha partecipato all'evento condividendo lo spazio con MCS Motortech.

E' stata un'ottima occasione per confrontarsi con le altre realtà del settore e porre le basi per interessanti collaborazioni.

Eurodiesel energy e viessmann - la collaborazione prosegue

Prosegue la collaborazione in veste di officina autorizzata, anche per manutenzioni di grossa entità, di Eurodiesel Energy con Viessmann.

Nella foto un MAN V12 dopo la completa sostituzione delle testate.

ARRIVATO IN SEDE IL DOCUMENTO CHE UFFICIALIZZA eURODIESEL ENERGY COME CERTIFIED SERVICE PARTNER MOTORTECH

Nella foto, il titolare Nicola Arduini con il documento che certifica la partnership e ufficializza Eurodiesel Energy come Certified Service Partner Motortech.

 

EURODIESEL ENERGY DIVENTA SERVICE PARTNER CERTIFICATO MOTORTECH

Due nostri tecnici hanno partecipato al corso presso MCS per ottenere la qualifica di service partner certificato Motortech.  Il corso della durata di una settimana con esame finale, ha riguardato tutta la componentistica Motortech per la gestione dei motori a gas. 

Nelle foto, la consegna degli attestati che fa di Eurodiesel Energy un service partner Motortech certificato.

manutenzione del motore in officina

In Eurodiesel Energy possiamo eseguire operazioni di manutenzione del motore in officina.

Nella foto uno dei nostri tecnici effettua il serraggio delle teste su un motore stazionario ad olio vegetale.

NUOVI SISTEMI DI TELECONTROLLO

Si stanno rimodernando alcuni sistemi di telecontrollo basati su M2M router eWon.  Questi sistemi consentono il collegamento a controllori e PLC con diversi protocolli: Modbus, Profibus, MPI, ecc.. Il controllo remoto viene fatto senza nessun software particolare in quanto le schermate sono programmate sullo stesso router, che viene collegato a internet o mediante rete fissa o mediante WIFI o mediante 2G, 3G o 3G+ HSUPA.  Basta quindi avere un browser e un collegamento internet con PC, smartphone o tablet per  collegarsi mediante VPN all’impianto. Inoltre è implementato un sistema di sms e mail inviate in caso di allarmi a numeri e indirizzi predefiniti, oltre a un sistema di interrogazione via sms.  Il router effettua anche la registrazione degli storici e la loro eventuale archiviazione.

 

 

Schermata Motore

Schermata Serbatoi

Schermata principale

Cos'è la cogenerazione? COME FUNZIONANO I MOTORI STAZIONARI E GLI IMPIANTI DI COGENERAZIONE AD ENERGIE RINNOVABILI?

In un impianto tradizionale per produrre energia elettrica con motori endotermici, cioè con motori che sfruttano l'energia termica del combustibile per produrre energia meccanica, solo il 40% viene convertita in energia utile. Il restante 60% viene disperso sotto forma di calore dall’impianto di raffreddamento del motore e dai gas di scarico che fuoriescono a temperature variabili da 450 a 700 °C.

Gli impianti di cogenerazione con motori stazionari ad energie rinnovabili recuperano parte di questo calore sotto forma di acqua calda e/o di vapore, usandolo per il riscaldamento,  per usi sanitari , per processi industriali, ottenendo una resa globale dell'85%, consentendo, quindi, un notevole risparmio di energia primaria e, di conseguenza, un minore inquinamento ambientale e una minore emissione di gas serra.

L'acqua calda, prodotta a circa 90 °C dal processo di cogenerazione, può essere usata anche per refrigerare l’acqua fino a 4-8 °C. Questo avviene utilizzando speciali macchine frigorifere ad assorbimento che utilizzano bromuro di litio in alternativa alle macchine frigorifere con compressore che assorbono energia elettrica.  In questo modo si ottengono gli impianti di trigenerazione, sistemi in grado di produrre energia elettrica, acqua calda da usare ad esempio per il riscaldamento nella stagione invernale e acqua fredda da usare per la climatizzazione nel periodo estivo.

Partendo quindi da 1.000 kW termici introdotti con il combustibile, si ottengono 400 kW elettrici e 450 kW termici sotto forma di acqua calda, grazie al calore che altrimenti andrebbe dissipato nell'ambiente.

 

 

QUALI SONO LE FONTI RINNOVABILI NELLA COGENERAZIONE?

Le fonti rinnovabili sono combustibili che non danno emissione di CO2 e che quindi non contribuiscono all’effetto serra.  Ad esempio, in un impianto alimentato con olio di colza ( energia rinnovabile ), la CO2 emessa durante la combustione è pari alla CO2 consumata durante il ciclo di vita della pianta.  Si ha quindi un effetto totale pari a 0.

Gli impianti a fonti rinnovabili con motore a combustione interna sono alimentati con olio vegetale (colza, girasole, palma o olio da cucina esausto), con grassi animali, con biogas o  con syngas.  Gli impianti a olio o a grasso sono azionati da un motore a ciclo diesel opportunamente modificato. La modifica apportata serve per consentire il funzionamento con combustibili che hanno una viscosità molto più elevata del gasolio, o che sono addirittura solidi a temperatura ambiente.

Gli impianti a biogas, invece, hanno bisogno di un digestore dove fare fermentare la materia prima (deiezioni animali che possono essere mescolate con insilati) per ottenere un gas contenente circa il 60% di metano e il 40% di CO2, il quale servirà a fare funzionare un motore a ciclo otto.  Il biogas può anche essere ottenuto da discarica o da fermentazione della frazione umida dei rifiuti.

Il syngas viene invece prodotto partendo da cippato di legna o da pellet che subisce un processo di gassificazione in un apposito reattore.  Il gas prodotto contiene metano, idrogeno, CO e azoto e CO2, con cui si alimenta un motore che può essere a ciclo otto o con accensione pilota diesel.

 

ASSISTENZA IMPIANTI DI COGENERAZIONE PER IL NORD E CENTRO ITALIA

EURODIESEL ENERGY per la manutenzione degli impianti di cogenerazione per il nord e centro Italia.